L’acquisto “ignoto”. Il caso studio finito bene!

di | 15 Febbraio 2017

L’ACQUISTO “IGNOTO”. Il caso studio finito bene! 

L'acquisto ignoto. Il caso studio finito bene!In questo nuovo articolo ti racconto di un caso realmente accaduto che ha veramente dell’incredibile e solo per fortuna non è finito con una lite in Tribunale.

Tutto inizia, come sempre, col cliente che corre dietro al solito annuncio immobiliare di una casa in vendita e capitando presso l’Agenzia che di professionale ha ben poco.

Fortunatamente il mondo immobiliare stà iniziando una nuova e più consapevole fase dove gli acquirenti, stanchi di girare mille Agenzie e immobili a caso, stanno prendendo coscienza dell’importanza e dei vantaggi di scegliere prima l’Agenzia alla quale rivolgersi, ma veniamo all’episodio di questo articolo.

L’acquisto “ignoto”. Il caso studio finito bene!

Il cliente, dopo la solita infinita giravolta di visite inutili, arriva finalmente alla casa di suo interesse che è abitata dalla persona che dice essere il proprietario.

L’Agente Immobiliare, tutto contento, si prepara la sua bella proposta di acquisto, fà firmare l’assegno di caparra intestato al venditore Sig. Rossi Mario (ovviamente nome di fantasia) e lascia i clienti dicendo che andrà a casa del proprietario nei prossimi giorni per cercare di fare accettare la proposta.

Dopo alcuni giorni di telefonate e “serrata trattativa” l’Agente Immobiliare comunica al cliente che purtroppo non c’è niente da fare, che le ha provate proprio tutte, ma che Rossi Mario non vuol saperne di accettare la loro offerta e pretende una somma ben maggiore.

Ok, starai pensando, una storia banale, mi sembra normale che un proprietario rifiuti una proposta che ritiene troppo bassa, ma non capisco il senso del titolo: l’acquisto “ignoto”. Il caso studio finito bene.

Ahahah… qui c’è veramente da ridere, vuoi sapere? Lo sò, non ci crederai, anche io ho faticato a crederci finchè non me lo hanno confermato direttamente i clienti che avevano fatto la proposta e verificato con una visura catastale:

IL PROPRIETARIO DELLA CASA ERA UN’ALTRA PERSONA, si si credimi, era un’altra persona! 

E dire che ne ho viste tante in questi anni, ma questa proprio mi mancava.

L’Agenzia che compila una Proposta di Acquisto senza fare le visure e fidandosi di chi la casa la occupava dicendo che era sua. Rido ancora oggi quando penso a questa storia, anche perchè poi, ciliegina sulla torta, ai clienti ho poi venduto io la casa, un’altra.

Ma pensa se il Sig. Rossi Mario avesse accettato l’offerta e incassato l’assegno. Sarebbe successo il finimondo, una lite fra parenti e il finale con causa in Tribunale.

L’acquisto “ignoto”. Il caso studio finito bene!

Una delle poche volte dove l’assoluta incompetenza dell’Agenzia Immobiliare non ha fatto danni.

Cambia anche tu l’approccio alla ricerca della casa dei tuoi sogni: partendo dal luogo dove vorrai abitare, cerca l’Agenzia migliore, informati e fissa un appuntamento per conoscere di persona l’Agente Immobiliare che ti seguirà in quel lungo percorso che è acquistare casa.

Ti ringrazio per aver letto fin qui questo articolo che è il frutto di tanti anni di esperienza sul campo. Lascia un commento o una critica e te ne sarò grato, al prossimo articolo.

Yordano

Ufficio tel.0536-959782 cell. 348-7005619.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.